Ready NAS 716

Netgear ReadyNAS 716

Netgear ReadyNAS 716

Netgear Ready NAS 716

Il nuovo prodotto della Netgear e’ un’unita’ desktop sicuramente ultra veloce ma decisamente cara, vediamo il perche’.

Presentato dalla Netgear come il NAS Desktop piu’ veloce del mondo. Il ReadyNAS 716 ha sei alloggiamenti (ed e’ possibile espanderlo ben oltre i 28 TB) ed un processorre quad core Intel-Ivy Bridge Xeon E3 e ben 16 GB di RAM ECC, ma non e’ tutto, potrete contare anche su una coppia di porte Gigabit e due interfacce 10GbE.

Tutto cio rende questo prodotto la migliore soluzione di storage, infatti il ReadyNAS 716 combina un’innovazione leader del settore a una semplicità d’uso senza precedenti in una soluzione di storage di fascia alta con caratteristiche quali :

  • Snapshot illimitate.
  • Thin provisioning.
  • Replica gestita dal cloud.
  • Crittografia e antivirus in tempo reale.

In breve, ReadyNAS offre maggiori possibilità di gestione dei dati aziendali rispetto alle soluzioni di storage tradizionali.

Specifiche di utilizzo

5 livelli di protezione

  • Protezione RAID automatica contro guasti disco
  • Ripristino di snapshot in un qualsiasi punto nel tempo
  • Real-time anti-virus per la protezione da virus e malware
  • Protezione Bit rot contro il degrado di media
  • Backup all’interno del cloud per proteggere i tuoi dati critici

 

Replica dati Off-site

ReadyNAS Replicate è una soluzione per il Disaster Recovery potente e semplice da usare, progettata per soddisfare le esigenze di qualsiasi tipo di azienda, sia se si vogliono spostare i propri dati da un data center all’altro o tra una filiale e la sede centrale.

 

Cloud Storage per l’ufficio

Oggi giorno poter accedere ai propri dati in qualsiasi momento, ovunque ci si trovi e da tutti i dispositivi mobili è la necessità più diffusa tra le aziende. Il cloud pubblico, però, non sempre riesce a garantire la privacy e la sicurezza dei dati archiviati. La piattaforma ReadyCLOUD di Netgear, invece, permette di creare un cloud privato in pochi click e a costo zero.

Il firmware utilizzato e’ un  ReadyOS che si caratterizza in questo modello per ilpassaggio dal EXT4 al BTRFS.

L’interfaccia di gestione Web, che sicuramente e’ forse un po’ datata nello stile ma sicuramente piacevole da usare e facile da imparare, dotata di strumenti molto semplici che permettono, ad esempio, di gestire i volumi e di collegare tra di loro gli adattatori di rete, con inoltre, una buona fornitura di strumenti/tool per il monitoraggio di ogni singola funzionalita’.

Unico neo, prezzo a parte, e’ rappresentato dal piccolo gancetto presente su ciascun alloggiamento disco, che ne impedisce la rimozione accidentale ma che comunque rimane privo di veri e propri blocchi fisici di protezione, compreso l’accesso dallo sportello frontale.

Con il ReadyNas 716 e’ possibile raggiungere la velocita’ di 480 MB al secondo in lettura e di 420 MB in scrittura.

 

GIUDIZIO

Nome prodotto : ReadyNas 716
Produttore : Netgear (www.netgear.it)
Prezzo : 3.000 circa (senza dischi)

Funzioni          voto 10
Prestazioni       voto 10
Facilita’ d’uso   voto 8
Qualita’/Prezzo voto 7

Giudizio finale  voto 9

E’ il NAS Desktop attualmente piu’ veloce sul mercato, ma il suo alto prezzo lo colloca nella fscia dei server e dei dispositivi di archiviazione montati sui rack.

 
#DesktopNASpiuvelocedelmondo

DJ in mobilita’ con Openmix

Openmix DJ ovunque

Openmix DJ ovunque

La musica e’ da sempre una vera passione e poter ascoltare la propria musica ovunque e’ ormai una cosa alla portata di tutti grazie a software come Spotify e Deezer ecc… ;  ma se volessimo ascoltare piu’ canzoni insieme, prese dalle Playlist di altri amici e presenti sui loro Smartphone, magari per trasformare una festa privata in un party di successo…!!!

Bene ora in aiuto di ogni dj in erba e’ arrivato OPENMIX , un piccolo e pratico accessorio che permette di mixare i brani provenienti da due smartphone, tablet, pc, lettori MP3 o qualsiasi altro dispositivo in grado di riprodurre musica digitale.

Infatti Openmix e’ dotato di due spinotti laterali con cui collegare i dispositivi da cui estrarre le tracce musicali e, nella parte bassa sono disponibili ben due ingressi, uno in uscita, per poter collegare Openmix agli altoparlanti e l’altro per un terzo dispositivo con cui aggiungere effetti musicali per arricchire ancora di più la vostra esperienza.

Al seguente URL e’ possibile vedere un video di presentazione VIDEO

L’ingombro e’ assolutamente nullo, tanto che lo potete appendere al vostro porta chiavi od allo zaino ed il costo e’ davvero ottimo 30,85 € .

 

#openmixdjinmobilita

ZyXEL NSA-325 v2

nsa325_v2-1_300Un NAS facile facile

Lo ZyXEL NSA-325 v2 e’ un NAS ideato per l’utenza domestica e/o per i piccoli uffici. Date le sue caratteristiche ci consente di far fronte alle piu’ comuni necessita’ di backup e storage dei dati. Le sue funzioni prevedono l’utilizzo di diversi protocolli di rete, per l’interfacciamento e lo scambio dei files con PC ed anche Smartphones, quali FTP, HTTP, CIFS/SMB, iTunes e molto altro.

Com’e’ fatto

Lo ZyXEL 352 si presenta visivamente con uno chassis in platica dalle dimensioni abbastanza ridotte. Sulla parte frontale si trova il tasto di accensione, piu’ una porta USB 3.0; troviamo anche il coperchio (frontalino) che chiude i due alloggiamenti interni per i dischi fissi da 3,5 pollici o da 2,5, con gli appositi adattatori.
Sul retro, invece, ci sono due porte USB ed una porta Ethernet LAN ed il connettore per l’alimentazione.

PRESTAZIONI

Lo ZyXEL NSA325 v2 integra un potente processore da 1.6 GHz e 512 MB di memoria RAM, e può gestire due Hard Disk SATA III tramite un potente controller capace di lavorare in modalità RAID 0/1. Il NAS è dotato di connettività Gigabit per la connessione alla rete LAN domestica, e di 2 porte USB 2.0 ed 1 porta USB 3.0 a cui collegare direttamente periferche quali memorie di massa o fotocamere digitali.

INTERFACCIA INTUITIVA

Grazie ad un’interfaccia estremamente semplice ed intuitiva, è possibile accedere velocemente ai contenuti del NSA 325 v2, vedere le preview dei file, assistere a slideshow automatici degli album fotografici o ascoltare le playlist delle canzoni preferite dopo averle create facilmente in pochi minuti.

CONNESSIONE AD APPARATI MOBILE

Quando si è a casa propria, l’App multimediale zMedia progettatata da ZyXEL per essere utilizzata su Smartphone o Tablet Apple ed Android, permette di ascoltare la propria musica, vedere i film e le foto, ma anche di configurare il sistema, impostare le code di download/upload dei file e verificarne lo status, senza per questo dover accendere il PC di casa.

MANAGEMENT DEI DATI

I filesystem supportati vanno dall’ EXT4 al 2, quindi non si avranno problemi di compatibilita’, tra le altre funzionalita’ a cui potrete accedere per una completa gestione dei dati sono :

  • Backup:
    – Pulsante One-touch copy/sync per apparati esterni USB
    – Pianificazione Backup:
    – Instant/Scheduled backup
    – NSA verso NSA sincronizzazione e backup
    – NSA verso hard disk esterno USB
  • Dropbox
  • Apple Time Machine
  • Download/Upload:
    – Auto-download da servizi FTP/HTTP/P2P
    – Scheduled download
    – One-click hosting sites download
    – Auto-upload foto e video su YouTube/Flickr/FTP server
  • File system:
    – HD interni: EXT4
    – HD esterni: NTFS, EXT2, EXT3, EXT4, FAT32, ReiserFS, XFS
  • RAID 0, 1, JBOD
  • Online firmware upgrade
  • Self-Monitoring Analysis and Reporting Technology (S.M.A.R.T.)
  • Controllo alimentazione:
    -Ibernazione degli HD Interni
    – Schedulazione power on/off/reboot
    – Wake-on-LAN
    – Recupero automatico del sistema in caso di mancanza di energia
    – Auto shutdown e monitoring con UPS APC USB
  • Controllo termico:
    – Ventilazione a velocità variabile
    – Impianto allarme Alte Temperature
    – Auto shutdown in caso di Alte Temperature

GIUDIZIO

Il prezzo si aggira attorno ai 97 € (senza dischi), a mio parere un NAS con un ottimo rapporto qualita’/caratteristiche tecniche/prezzo, che offre molteplici funzioni ed e’ adatta, principalmente, agli utenti domestici. In un epoca in cui i dati che ognuno di noi produce, o ha necessita’ di salvare, sono in costante aumento, i servizi cloud rappresentato una buon supporto aggiuntivo al backup ma credo (come gia spiegato in precedenti articoli come “cloud si o cloud no?“) sia sempre meglio avere i propri dati al sicuro a casa e poi in copia all’esterno.

My Tracks Il tracciatore GPS

my-tracksPer tutti gli sportivi e non …!

Oggi voglio presentarvi un software troppo bello ed utile per gli sportivi e per chi ama viaggiare. Si chiama My Tracks ed è un software per Android/iPhone in grado di tenere traccia del percorso che facciamo sia che siate in auto o a piedi ecc … (l’elenco delle attivita’ tra cui scegliere dal menu’ e’ davvero vasto).

Grazie a questo software sara’ possibile monitorare continuamente la nostra posizione grazie al GPS presente ormai su ogni smartphone.

Una volta installata la app dal vostro store di riferimento, vi bastera’ registrarvi come nuovi utenti per poter essere subito operativi. Alla partenza del programma viene calcolata la propria posizione in modo preciso dal ricevitore GPS del nostro telefono e in qualsiasi momento sara’ possibile avviare la registrazione del nostro percorso che fermeremo una volta arrivati a destinazione.

Al termine sarà possibile salvare la nostra passeggiata ed avere le statistiche sulla velocità massima raggiunta, media, tempo in moto, dislivelli e altitudini. Esportare questi dati è semplicissimo: si possono inviare via e-mail agli amici, condividerli su google o vedere il tracciato completo  su Google Earth.

E’ l’ora di mandare in pensione i cari vecchi contapassi ed i computer da bicicletta, poiche’ da oggi un dispositivo mobile potra’ fare molto di più… e gratis!!

Canonical ed il Cloud in scatola

The Ubuntu OrangeBox

The Ubuntu OrangeBox

Ubuntu mette il cloud in una scatola

Canonical avra’ anche fatto dietro front sulle infrastrutture “Cloud Remote”, cio’ non toglie che l’azienda continui ad essere impegnata nel pensare e programmare nuove tecnologie in tale campo. Canonical non rinuncia a tentare la strada del computing nelle nuvole. L’ultima creazione è un cluster chiavi-in-mano utile per creare e testare un cloud migrante. Tutto in salsa Ubuntu.

L’ultima novità in tal senso si chiama The Orange Box, un cluster x86portatile” che Canonical descrive come un modo facile e “a basso rischio” per installare un infrastruttura Cloud OpenStack in un contesto aziendale: magari per testare il gran balzo verso il cloud eterodiretto vero e proprio.
Il cluster The Orange Box contiene 10 nodi, ciascuno dei quali comprendenti una CPU quad-core Intel i5-3427U CPU (e GPU Intel HD4000 integrata), 16 gigabyte di RAM, 120GB di storage, NIC Gigabit Intel. La dotazione software include Ubuntu 14.04 LTS a 64-bit, MAAS (Metal As A Service) e JuJu. Il prezzo del nuovo gingillo cloud (13.000 dollari)garantisce ovviamente l’accesso al supporto avanzato Ubuntu per un anno, così come sono inclusi un case utile a trasportare il cluster in aereo (peso totale di 32 chilogrammi con accessori), monitor, mouse, tastiera e antenna WiFi.