OSSEC host-based intrusion detection system

host-based intrusion detection system

OSSEC host-based intrusion detection system

Spesso, da sisteimsti, capita di dover tenere sotto controllo un grande numero di sistemi e di dover analizzare i log con una certa costanza per problemi di sicurezza. Ma amministrare molti sistemi e collegarcisi quotidianamente è un’operazione dispendiosa e anche noiosa.

Il problema può essere affrontato con l’aiuto di analizzatori di log, come ad esempio il noto Logwatch oppure con software di integrity checker come AIDE, oppure con rootkit control come Rkhunter. Ci sono molti di questi strumenti, ma la loro funzione è molto specifica, ed alla fine ci occorre installare diversi software per poter ottenere un controllo completo.

OSSEC è un “host-based intrusion detection system” (HIDS) opensource, ed e’ in grado di monitorare il funzionamento di un sistema “dal suo interno” anziché ricorrere all’uso delle interfacce di rete, come fanno invece i network-based intrusion detection system. Ossec e’ un sistema scalabile che possiede un potente motore di analisi e correlazione che può effettuare analisi dei log, file integrity checking, Windows registry monitoring (per scovare intrusioni non autorizzate), rootkit detection, real-time alerting e active response; inoltre Ossec è multipiattaforma e supporta la maggior parte dei sistemi operativi, come Linux, OpenBSD, MacOS, Solaris e Windows.

I software HIDS , si occupano di sorvegliare costantemente il comportamento del sistema oggetto d’esame e lo stato in cui sta operando. Mentre i NIDS ispezionano il contentuto di ogni singolo pacchetto dati in transito, un HIDS, qual è OSSEC, può stabilire a quali risorse tentano di accedere i programmi installati bloccando tempestivamente operazioni sospette. Per esempio, un word-processor non deve poter modificare le password di sistema o la configurazione di aree vitali, se lo fa significa che, con buona probabilità, sta eseguendo del codice maligno, collegato all’azione di un malware.
Un HIDS quindi controlla lo stato del sistema verificando le informazioni memorizzate, sia in RAM che sul file system, i file di log e così via, poiche’ l’obiettivo è quello di rilevare tempestivamente le anomalie.

In particolare, OSSEC si incarica di analizzare i log di sistema, verificare l’integrita dei file memorizzati su disco, controllare la presenza di rootkit e tenere traccia delle performance di ogni macchina collegata alla rete locale nella quale e installato.

CARATTERISTICHE:
Architettura: Ossec è costituito da più di un dispositivo, possiede un Manager centrale che monitorizza tutto e riceve informazioni da agents (sensori), syslog e databases.

  • Manager: Il manager è la parte centrale di Ossec e contiene i databases dei file integrity checking , dei logs e degli eventi. Contiene anche tutte le regole, i decoder e le configurazioni cosi da
    rendere più facile l’amministrazione di agents multipli.
  • Agent: L’agent è un piccolo programma installato nei sistemi che si desidera monitorare. Esso raccoglie informazioni e le spedisce al Manager per l’analisi. Sono progettati per utilizzare veramente poche risorse quindi non influenzano le prestazioni del sistema.
  • Agentless: Per i sistemi in cui non si possono installare agents, Ossec permette operazioni di file integrity monitoring . Alcuni esempi possono essere firewalls, routers o anche particolari sistemi Unix.
  • Sicurezza: Ossec offre svariate funzionalità nell’ambito della sicurezza:
    • Analisi dei log e correlazioni:
    • Regole flessibili basate su XML
    • Time Based Alerting
    • Libreria contenente molte regole già integrata
    • Integrity Checking
    • Root Kit detection
    • Active Response: Ossec permette di intervenire immediatamente sulla minaccia con vari metodi:
    • Disabilitare il servizio per un determinato intervallo di tempo (espresso in minuti)
    • Blacklists
    • Firewall-Drop: uno script che permette di comunicare universalmente con i firewall delle più comuni distribuzioni Unix/Linux Firewalls, Switch e Routers: Ossec può ricevere ed analizzare eventi di Syslog da una grande varietà di firewalls, switch e routers che supportano
      questa tecnologia.
  • Scansione dei processi nascosti: grazie all’utilizzo delle funzioni getsid() e kill() sicontrolla se esistono pid utilizzati. In caso positivo, se il comando permostrare i processi attivi (ps in Linux, tasklist in Windows) non `e in grado di rilevarli, significa che nel sistema `e presente un rootkit a livello kernel;
  • Scansione delle porte segrete: con la funzione bind() si controlla ogni porta TCP e UDP del sistema. Se il binding relativo a una porta fallisce (il che significa che tale porta `e attualmente utilizzata), ma netstat, il comando che permette di visualizzare le connessioni attive del computer, non `e in grado di rilevarla, `e probabile la presenza di un rootkit all’interno del sistema
  • Scansione delle interfacce di rete: se una o pi`u interfacce sono in modalit`a promiscua, e il comando ifconfig non lo evidenzia, `e probabile che un rootkit stia nascondendo la presenza di uno o pi`u dispositivi che intercettano tutti i pacchetti di rete

Un’altra interessante estensione del software permette di realizzare la disabilitazione distribuita delle memorie USB, per impedire ai dipendenti di appropriarsi in modo illecito dei contenuti del patrimonio informativo aziendale.


Funzionalita’
OSSEC ha un motore di analisi dei log in grado di correlare e analizzare i log da più dispositivi e formati. I seguenti sono quelli attualmente supportati:

  • Sistemi Unix:
    • Unix PAM
    • sshd
    • Telnetd Solaris
    • Samba
    • Su
    • Sudo
  • Server FTP:
    • ProFTPd
    • Pure FTPd
    • vsftpd
    • Microsoft FTP Server
    • Ftpd Solaris
  • I server di posta:
    • Imapd e pop3d
    • Postfix
    • Sendmail
    • Vpopmail
    • Microsoft Exchange Server
  • Basi di dati:
    • PostgreSQL
    • MySQL
  • Server Web:
    • Apache Server
    • Web server IIS
    • Log Zeus errori del server Web
  • Applicazioni Web:
    • Horde IMP
    • SquirrelMail
    • ModSecurity
  • Firewall:
    • Iptables firewall
    • Solaris IPFilter firewall
    • AIX IPsec/firewall
    • Netscreen firewall
    • Windows Firewall
    • Cisco PIX
    • Cisco FWSM
    • Cisco ASA
  • NIDS:
    • Modulo Cisco IOS IDS/IPS
    • Snort IDS
  • I tool di sicurezza:
    • Symantec AntiVirus
    • Nmap
    • Arpwatch
    • Cisco VPN Concentrator
  • Altri:
    • Detto
    • Proxy Squid
    • Zeus Traffic Manager eXtensible

 

INSTALLAZIONE
Partiamo installando i pre-requisiti di base con il seguente comando :

sudo apt-get install build-essential apache2 libapache2-mod-php5 apache2-utils

Adesso passiamo ad effettuare il download dei pacchetti che ci servono direttamente dal sito del produttore  DOWNLOAD

Server/Agent 2.8 – Linux/BSD  : ossec-hids-2.8.tar.gz
Web UI 0.8 : ossec-wui-0.8.tar.gz

tar xfz ossec-hids-2.8.tar.gz
cd ossec-hids-2.8/
sudo ./install.sh

Start OSSEC HIDS:

sudo /var/ossec/bin/ossec-control start

Installiamo OSSEC Web UI

tar xfz ossec-wui-0.8.tar.gz
sudo mv ossec-wui-0.8 /var/www/html/osssec-wui/
cd /var/www/html/osssec-wui/
sudo ./setup.sh

Restart apache:

sudo apache2ctl restart

Adesso apriamo il browser e facciamolo puntare all’url :  http://localhost/osssec-wui/

Una volta entrati con le credenziali impostate durante l’installazione non rimane che fare pratica delle configurazioni.
Nel prossimo articolo vedremo come affiancare ad Ossec un ottimo tool per la getione dei Log come l’ottimo Splunk.

Splunk è un tool che può essere integrato in OSSEC per trasformare i log in formato grafico con integrati alcuni report che permettono di controllare più facilmente i sistemi monitorati.

#OssecHIDS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.