Vault 7 – il Cyber arsenale della CIA

vault7-cyber arsenale

vault 7-cyber arsenale CIA

Aprile/Maggio 2017 – Wikileaks (per quei pochi che ancora non sapessero cosa fa clicca qui) rilascia una sfilza di nuovi documenti provenienti dagli archivi dell’intelligence Americana (CIA).

Il team di Wikileaks ha quindi risvegliato nuovamente l’interesse pubblico sulle azioni “nascoste” (ormai sappiamo tutti di essere sempre spiati) dell’intelligence USA, questi nuovi documenti sono un primo estratto di un ben piu’ vasto archivio di documenti, contenente strumenti e procedure CIA, che coprono almeno 3 anni di attivita’ nel periodo 2013-2016.

Al suo interno sono riportati molte procedure/attivita’ segrete quali:

  • chiavi di accesso (backdoor) a molti sistemi informatici
  • sistemi per aggirare molti protocolli di rete ritenuti sicuri
  • moltissimi exploit per eludere antivirus (aziendali e privati)

Vault 7 (wikileaks-link) , cosi’ si chiama questa prima porzione di documenti rilasciata, che contiene oltre 7.800 pagine e 943 allegati che coprono il periodo 2013-2016. I documenti sono stati redatti, prima di essere pubblicati (quasi una novita’ x Wikileaks) , cosi da preservare eventuali dati che potrebbero mettere nei guai i contractor o gli hacker che erano o sono ancora a contratto con la CIA.

RIASSUMENDO
Quello che si apprende da Vault 7 spiega in pratica che la CIA possiede strumenti per violare smartphone Android e IOS, puo’ effettuare la decifratura delle conversazioni protette dai protocolli di tutti i sistemi di messenger (Telegram e Whatsapp inclusi), ed e’ in grado di ascoltare le conversazioni che vengono svolte, ad esempio, davanti ad una Smart-TV equipaggiata di microfono, e molto altro ancora che riguarda i device che usiamo quotidianamente e su cui riversiamo ogni tipo di dato riguardante le nostre vite personali e professionali.

Conclusioni
Oggi giorno e’ praticamente impossibile fare a meno delle innumerevoli, ottime e comode tecnologie che ci circondano e sempre piu’ ci affiancheranno nella nostra vita a 360 gradi; l’importante e’ continuare ad imparare, essere sempre curiosi di sapere come funziona una certa tecnologia, cosa puo’ fare e come possiamo essere noi a controllarla e non il contrario. Aggiornare sempre le versioni dei nostri sistemi ed ogni tanto, quando possibile rimanere un po’ anche offline, non puo’ far male a nessuno.

“don’t be evil”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.