Cancellare veramente i dati

Cancellare-dati-navigazioneSiete sicuri di aver davvero cancellato quel file ?

Alla base di questo articolo c’è un semplice fatto: molto spesso capita di comprare un nuovo PC, o un nuovo disco esterno/chiavetta di memoria ecc…, e di vendere/regalare/prestare il device fino a prima utilizzato; molti credono, erroneamente, che basti svuotare le directory e, successivamente, svuotare il “cestino” per eliminare i dati che non vogliamo altri vedano.

Beh! non e’cosi, un dato scritto su di un supporto rimarra’ per sempre al suo posto a meno che non distruggiate fisicamente il supporto stesso.

Cosa fare allora oltre a passare sopra al disco con uno schiaccia sassi, smagnetizzarlo e bruciarlo, per porre fine all’esistenza di quei dati ?
Esistono per fortuna alcuni tool che sono in grado di “sovrascriverli” piu’ e piu volte, questo perche’ per rendere un dato quasi irrecuperabile ci vogliono almeno dalle 20 alle 35 sovrascritture. un semplice rm di un file o l’eliminazione tramite qualsiasi file manager non è sufficiente per rimuoverlo davvero dal vostro hard disk.

Quindi se si vuole veramente eliminare un file da un computer è necessario utilizzare comandi più sofisticati quali :

Dban: Darik’s Boot and Nuke (comunemente conosciuto come DBAN) è un progetto open source ospitato su SourceForge. Il programma è progettato per cancellare in modo sicuro un hard disk fino a quando i dati sono permanentemente rimossi e non più recuperabili, questo avviene sovrascrivendo i dati con numeri casuali generati da Mersenne twister o ISAAC (un PRNG).

Shred : Sovrascrive il file specificato più volte, al fine di rendere più difficile anche per l’hardware molto costoso recuperare i dati.

Oggi daremo un’occhiata al pacchetto secure-delete contenente alcuni programmi utili per eliminare in maniera “più sicura” un file, la memoria, lo spazio libero e/o lo spazio di Swap.

Per installare secure-delete in Debian, Ubuntu e Mint eseguire:

sudo apt-get install secure-delete

Il pacchetto dovrebbe essere disponibile anche in altre distribuzioni, controllate il vostro gestore di pacchetti cercando secure-delete o srm, o se non è disponibile si può prendere il pacchetto sorgente da sourceforge .

Il pacchetto di secure-delete viene fornito con quattro comandi:

  • srm Rimozione sicura; utilizzato per l’eliminazione di file o directory attualmente presenti sul disco rigido;
  • smem Ripulitura sicura della memoria; utilizzato per cancellare le tracce dei dati dalla memoria del computer (RAM);
  • sfill Ripulitura sicura dello spazio libero; utilizzato per cancellare tutte le tracce di dati dallo spazio libero su disco;
  • sswap Ripulitura sicura dello swap; utilizzato per cancellare tutte le tracce di dati da una partizione di swap.

SRM

SRM è stato progettato per eliminare i dati in maniera sicura, in modo che non possano essere recuperati da ladri, forze dell’ordine o altre minacce. L’algoritmo di cancellazione si basa sul documento :
Secure Deletion of Data from Magnetic and Solid-State Memory “,
presentato al 6° Usenix Security Symposium da Peter Gutmann, uno dei leader tra i crittografi civili.Il processo di cancellazione sicuro dei dati di srm avviene in questo modo:

  • 1 passaggio con 0xff
  • 5 passaggi casuali. /dev/urandom è utilizzato se disponibile come fonte RNG sicura.
  • 27 passaggi con valori speciali definiti da Peter Gutmann.
  • 5 passaggi casuali. /dev/urandom è utilizzato se disponibile come fonte RNG sicura.
  • Truncate del file

Come ulteriore misura di sicurezza, il file viene aperto in O_SYNC mode e dopo ogni passaggio viene invocata una chiamata di tipo fsync().

srm inoltre scrive i blocchi a 32k allo scopo di avere una maggiore velocità, di riempire i buffer di cache del disco per costringerli a svuotarsi e sovrascrivere i dati vecchi che appartenevano al file.

Opzioni di srm:

  • -d ignora i due file speciali costituiti con i punti . e .. dalla linea di comando. (così si può eseguirlo come “srm -d .* *”)
  • -f fast (ed insicuro): no viene usato /dev/urandom, e non viene utilizzato il modo sincronizzato.
  • -l diminuisce la sicurezza. Solo due passaggi sono scritti: uno con 0xff ed i valori in modalità casuale.
  • -l -l per una seconda volta per abbassare ulteriormanete la sicurezza: viene fatto solo un passaggio casuale.
  • -r modalità ricursiva, cancella le sottodirectory.
  • -v modalità dettagliata
  • -z pulisce l’ultima scrittura con zeri invece che con dati casuali

Alcuni esempi con srm:

1) Cancellare un file usando srm:

# srm /tmp/myfile.txt

2) Cancellare una directory usando srm:

# srm -r /tmp/mydir

Gli altri strumenti della suite

smem è stato progettato per cancellare i dati che possono trovarsi ancora nella memoria (RAM) in modo sicuro. Si noti che con le memorie SDRAM, i dati non si perderanno subito allo spegnimento del computer, ma saranno tenuti staticamente e questo può consentire cold boot attacks

sfill è stato progettato per eliminare i dati che si trovano su spazio disco non utilizzato in modo sicuro

sswap è stato progettato per cancellare i dati che possono trovarsi ancora sull’aread di swap in modo sicuro

Conclusioni

IMPORTANTE: Ricordatevi che quando si utilizzano questi strumenti bisogna sempre tenere presente che essi aggiungono un po’ di sicurezza in piu’, ma non garantiscono che i dati siano irrecuperabili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.