Rsync e la sincronizzazione dei contenuti Web

rsync aggiornamento web

Rsync aggiornamento Web

Supponiamo che ci tocchi gestire in produzione un numero X di frontend Web dietro un bilanciatore e che quindi, ad ogni nuova release, si renda necessario caricare i contenuti su ciascuno di essi (rendendo la vita difficile agli sviluppatori).

Certo il mercato e’ ricco di software di Configuration Manager, ma in questo caso ho deciso di usare come esempio l’automazione mediante l’uso di rsync, del resto non serve una Ferrari per fare la spesa. In pratica, i contenuti Web verranno caricati manualmente su un’unico frontend (che servirà da server) mentre le altre macchine fungeranno da client (ovvero aggiorneranno i loro contenuti ogni X minuti consultando direttamente la macchina server).

Configurazione della macchina server

Tale attività si articola in due fasi: la prima consiste nell’installazione e nella corretta configurazione del demone xinetd (evoluzione del celebre inetd), mentre la seconda riguarda solo ed esclusivamente rsync.

Procediamo dunque con l’installazione di xinetd:

[root@server ~]# yum install xinetd

ed impostiamo l’avvio automatico del demone in questione per i diversi runlevel:

[root@server ~]# chkconfig --levels 2345 xinetd on

Posizioniamoci nella dir /etc/xinetd.d ed apriamo in scrittura il file rsync, sostituendo la direttiva:

disable = yes

con

disable = no

In definitiva, il suddetto file, dovrà avere il seguente contenuto:

service rsync
{
        disable = no
        flags           = IPv6
        socket_type     = stream
        wait            = no
        user            = root
        server          = /usr/bin/rsync
        server_args     = --daemon
        log_on_failure  += USERID
}

Passiamo ora al secondo step relativo alla configurazione della macchina server, ovvero la creazione del file rsyncd.conf nella directory /etc:

[root@server ~]# touch /etc/rsyncd.conf

All’interno del suddetto file creeremo dei moduli ad-hoc contenenti tutte le direttive necessarie per la sincronizzazione dei contenuti tra server e client, ad esempio:

log file = /var/log/rsyncd.log
pid file = /var/run/rsyncd.pid
lock file = /var/run/rsync.lock
[images]
   path = /var/www/html/images
   uid = root
   gid = root
   read only = no
   list = yes
   host allow = 10.11.12.0/24

Salviamo il file ed avviamo xinetd:

[root@server ~]# service xinetd start

Configurazione delle macchine client

Tale configurazione consiste esclusivamente nella creazione di una entry crontab del tipo:

*/1 * * * *  root rsync -agruv root@10.11.12.1::images /var/www/html/images/

ovvero ogni minuto viene contattato il server (10.11.12.1, modulo images che punta a/var/www/html/images/) e viene sincronizzato il contenuto della Dir del client /var/www/html/images/.

Bene, l’aggiornamento e’ servito!

#RsyncSincronizzazione#AmbientiWeb

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.